Opportunità di Lavoro: le Nuove Tendenze per Cercare un Impiego

Quali sono le tendenze comportamentali rilevate nei giovani che cercano un’opportunità di lavoro?

Ultimo aggiornamento articolo: 7 Dicembre 2017

Prima di iniziare a cercare lavoro dovresti riflettere sui canali migliori che puoi usare per individuare le opportunità più a valore per te. Sei già un professionista riconosciuto e potresti attivare i molti contatti che hai nel mercato del lavoro? Nell’area geografica dove cerchi lavoro (per esempio la tua città) conosci molte persone che potrebbero aiutarti? O, piuttosto, immagini che le migliori offerte di lavoro che sei disposto ad accettare sono probabilmente in altri territori e non puoi prescindere dall’uso di internet per cercare lavoro? La risposta naturalmente dipende dalla situazione professionale che vivi e va ben ponderata, ma leggendo i risultati della ricerca che segue puoi farti un’idea di come si muovono le altre persone e, di conseguenza, capire la strada migilore per te.

Nel 2012 una ricerca Istat ha rilevato che la ricerca di un impiego da parte dei più giovani rimane affidata soprattutto ai canali informali. In particolare:

  • La gran parte di loro (il 77,6%) per individuare una opportunità di lavoro si rivolge alla rete di amici, parenti e conoscenti e questo fenomeno è in aumento.
  • Questo canale sembra essere una soluzione efficace, che consente spesso di trovare impiego. Il 44% degli under 30 ha, infatti, trovato lavoro proprio grazie alla rete di parenti e amici.
  • A questi contatti amicali o familiari si rivolgono soprattutto gli uomini (più che le donne) e coloro che hanno un titolo di studio più basso.
  • Tra i laureati la possibilità di cogliere un’opportunità di lavoro arriva anche attraverso segnalazioni dell’università o dei centri di formazione (10%), mentre la quota di chi ha avuto successo nella ricerca ricorrendo alla rete informale scende al 23%.

Oltre al proprio network personale, la ricerca di lavoro su internet la fa da padrone.

Secondo la ricerca, infatti, oltre ad amici e parenti, i giovani si mostrano aperti anche a più canali di ricerca. Il 74,6% invia il curriculum alle imprese con cui vorrebbe lavorare e il 62,2% naviga su Internet alla ricerca di possibili offerte di impiego, molto più di quanti non fossero nel 2008 (42,2%). Diventa sempre più marginale invece l’opzione dei concorsi pubblici (solo il 6,4%) soprattutto come conseguenza del blocco delle assunzioni nella pubblica amministrazione. Solo l’1,4% degli under 30 ha approfittato di un’opportunità di lavoro trovando felicemente occupazione grazie ai centri per l’impiego.

Naturalmente quelle citate sono “tendenze”, che puoi prendere come riferimento per seguire consapevolmente la tua personale strada verso la realizzazione professionale, che può anche differire di molto dal comportamento della media

Un interessante articolo su come cercare lavoro su internet è presentato da Salvatore Aranzulla nel suo Blog.

Se sei interessato ad ad un motore di ricerca di offerte di lavoro, prova Jooble.

Se vuoi potenziare la tua ricerca di lavoro, oltre a cercare lavoro attraverso i canali migliori, puoi potenziare la tua spendibilità attraverso i nostri servizi.

Related Posts

Leave a Comment

Prodotti
italia inghilterra