5 Motivi per cui Tradurre il Curriculum Vitae in Inglese

Tradurre il curriculum vitae in inglese: scopri perché è utile tradurlo a partire da 5 esempi reali tratti da casi veri.

Tradurre il curriculum vitaein inglese può comportare per te un vantaggio competitivo nel mercato del lavoro se comprendi bene quali sono le ragioni per le quali ti conviene disporre di un biglietto da visita di questo tipo.

In realtà sono molti i motivi che possono spingere una persona a prendere il proprio CV in italiano e tradurlo in una lingua straniera, e nel corso della nostra esperienza abbiamo ricevuto richieste e ascoltato motivazioni di ogni genere.

Ma ci sono 5 buoni motivi per tradurre il curriculum vitae in inglese che dovresti prendere sempre in considerazione e che sono a prescindere dal particolare momento professionale che stai vivendo.

Vediamo nel dettaglio 5 motivi concreti per i quali tradurre il curriculum in inglese, ispirati tutti a casi reali che quotidianamente chi cerca lavora sottopone a curriculuminglese.com.

Le principali ragioni sono:

  1. nella maggior parte dei casi il motivo che spinge a tradurre il curriculum vitae in inglese è, banalmente, la necessità di trovare lavoro all’estero o la possibilità di candidarsi presso un’azienda che richiede anche il CV in lingua; ma ci sono anche altri motivi per procedere alla traduzione;
  2. a volte, infatti, ci arrivano richieste per tradurre il curriculum vitae in inglese da parte di italiani che già vivono e lavorano all’estero, e ora vorrebbero crescere professionalmente cercando altre opportunità. In altre parole, dopo aver trovato lavoro un po’ per caso e un po’ in modo scoordinato, sentono ora la necessità di disporre di un CV spendibile all’estero. Il motivo che, in questo caso, spinge alla traduzione, è il desiderio di realizzare le proprie aspirazioni lavorative;
  3. in altri casi ci capita di ricevere richieste di traduzione del CV dall’oggi al domani, perché il cliente ne ha bisogno il giorno seguente. Spesso il CV sottoposto è scritto male (troviamo sempre almeno 2-3 errori di italiano o di battitura) ed è eccessivamente lungo, il che comporta difficoltà di traduzione. Il primo motivo per il quale dovresti tradurre il curriculum vitae in inglese non dovrebbe essere, quindi, al bisogno, ma nasce proprio dalla possibilità di essere sempre preparato ad ogni evenienza invece che rincorrere gli eventi, come nell’esempio riportato, dove i risultati saranno difficilmente impeccabili per via del poco tempo a disposizione;
  4. ci capita frequentemente di leggere CV dove non è presente alcuna chiara strategia di ricerca di lavoro: a stento si capisce cosa il professionista fa e quale sarebbe la sua occupazione desiderata. Per questo, tradurre il curriculum vitae in inglese può essere un’ottima opportunità per rimettere in discussione i contenuti presenti nel tuo CV in italiano e riorganizzarli in modo che si evinca chiaramente la tua identità e le tue aspirazioni professionali; questo è possibile anche attraverso il nostro servizio di revisione del CV, in modo da tradurre in seconda battuta un documento già ottimizzato;
  5. un motivo molto importante per tradurre il curriculum vitae in inglese riguarda il valore che vuoi dare alla tua candidatura. Quando ci chiedono se, per una certa azienda, è importante inviare anche il CV in inglese, rispondiamo che se il cliente ha anche solo questo dubbio, vuol dire  che percepisce un’azienda dal profilo non esclusivamente nazionale, motivo per il quale presentare anche un CV in inglese può dare qualche possibilità in più di essere presi in considerazione; in questo modo, infatti, mostrerai il tuo come un profilo professionale che insiste sul mercato del lavoro globale e non solo locale.

Per tradurre il curriculum vitae in inglese potrai avvalerti di servizi professionali come il nostro, oppure operare autonomamente se conosci bene la lingua. In quest’ultimo caso puoi attingere delle informazioni importanti per capire come procedere da questo articolo.

Related Posts

Leave a Comment

cover lettertrovare lavoro